nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image

La Paz

La Paz, la capitale più alta nel mondo!

La città di La Paz vi mozzerà il fiato, e non solo per la sua altitudine. La Paz si trova infatti a 3.650 metri sul livello del mare ed è la capitale più alta del mondo.

La Paz si arrampica sulle colline, con forti dislivelli di altitudine e picchi che variano da 3.000 a 4.100 metri. Sulla città si affaccia imponente il monte Illamani caratterizzato da tre cime costantemente ammantate di neve. Il monte Illamani è visibile da diversi punti della città, e in particolare dalla vicina città di El Alto. In realtà, l’area metropolitana di La Paz è composta da 3 città: La Paz, El Alto, e Viacha, con una popolazione di circa un milione e mezzo di abitanti, formando così la seconda città più popolosa della Bolivia (dopo Santa Cruz).

Città piena di contrasti, La Paz è la capitale amministrativa della Bolivia e il mix di culture qui concentrate – tra cui la spagnola e l’indigena – creano un’atmosfera magica. Il nome completo della città era in origine “Nuestra Señora de La Paz”. Il nome commemorava il ripristino della pace dopo la guerra civile a seguito dell’insurrezione guidata da Gonzalo Pizarro durante la prima fase della colonizzazione spagnola delle Ande.

La città fu fondata da Alonso de Mendoza nel 1548 in quella che oggi è Laja, dopo la scoperta dell’oro nel fiume Choqueyapun. Poco dopo la sua fondazione La Paz fu riinsediata nella sua attuale ubicazione, nella valle del Marka Chuquiago.

Nel 1549, Juan Gutierrez Paniagua fu incaricato della progettazione di un piano urbanistico con l’intento di designare i siti per le aree pubbliche, le piazze e gli edifici istituzionali. La Plaza de los Españoles, che oggi è Plaza Murillo, fu stata scelta per erigere gli edifici governativi e la cattedrale. Curiosamente, la stazione degli autobus di La Paz fu progettata dall’architetto francese Gustave Eiffel; ancora oggi è il punto di partenza principale per viaggiare in autobus da e per La Paz con diverse percorsi giornalieri verso tutte le principali città boliviane.

Il centro di La Paz è delimitato dalla cattedrale – le cui torri sono state completate solo in tempo per la visita del Papa nel 1997 – e dal Palazzo del Governo, o il Palacio Quemado, cosi chiamato per il numero di volte che è stato avvolto dalle fiamme (Quemado significa bruciato). A protezione dell’ingresso si trovano guardie in uniforme rossa, in onore dei soldati della Guerra del Pacifico (1879-1884) durante la quale il Cile si è impossesato della regione costiera della Bolivia.

Find us on

We are part of