nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image

Machu Picchu

La Città Perduta degli Incas – Pensa l’inimmaginabile: scopri Machu Picchu!

In lingua Machu Picchu significa “Vecchia Vetta” ed è uno dei luoghi culturali più importanti dell’America Latina. Situato a 2430 metri sopra il livello del mare, dal 2007 annovera fra le nuove Sette Meraviglie del Mondo in riconoscimento delle sue origini. La sua architettura è una testimonianza eccezionale dell’uso di materie prima naturali con pareti enormi, terrazze e rampe che sembrano scolpite nella roccia dei versanti montagnosi.

Le valli circostanti Machu Picchu sono state coltivate da più di 1000 anni e sono un esempio unico di collaborazione uomo-ambiente. In realtà, le persone che vivono in queste valli ancora oggi mantengono uno stile di vita molto simile a quello dei loro antenati Inca, una vita in gran parte basata sulla coltivazione di patate, mais, e allevamenti di lama.

Costruita come tenuta per l’imperatore Inca (1438–1472) o forse come luogo sacro-religioso, la Città Perduta degli Incas è stata abbandonata un secolo dopo la sua costruzione – al momento della . Machu Picchu era sconosciuta ai conquistadores spagnoli e al mondo esterno. Ma il 24 luglio 1911, il corso della storia cambió. Durante il secondo viaggio esplorativo nella Valle dell’Urubamba, l’esploratore e professore Hiram Bingham raggiunse le rovine che oggi godono di fama mondiale: Machu Picchu e Huayna Picchu. Il contributo del contadino Melchor Arteaga è stato fondamentale nel riportare alla luce il Santuario di Machu Picchu.

La scoperta attiró l’attenzione del mondo intero, e in particolare quella della Yale University e della National Geographic Society. Entrambe le istituzioni contribuirono al finanziamento dell’esplorazione del sito intrapresa da Bingham tra il 1912 e il 1915. Secondo i dati ufficiali del rapporto del Governo Peruviano del 1916, durante le sue varie visite Bingham portò con se 74 scatole piene di ossa, mummie, ceramiche, tessuti e oggetti in metallo e legno alla Yale University.

Recentemente, la Yale University ha deciso di restituire al Perù alcune delle migliaia di reperti che Bingham rimosse da Machu Picchu. Una parte di questi oggetti sono stati restituiti nel 2010, ma i dissapori tra la Yale University e il Governo Peruviano continuano ancora oggi.

Se considerate un viaggio in Perù, un tour a Machu Picchu è d’obbligo!

Find us on

We are part of