nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image nivo slider image

Informazioni di viaggio in Peru

Informazioni utiliprima di intraprendere il viaggioin Perù

Pensate di visitare Machu Picchu? Navigaresuil Lago Titicaca? Fare un emozionante sorvolo delle misteriose Linee di Nazca? Il Perù è una destinazione meravigliosa che vi permetterà di visitare città perdute, il deserto più arido al mondo, geoglifi, la maestosa Cordigliera delle Ande (Solo la catena dell’Himalaya è più alta), i canyon più profondi al mondo! Vi consigliamo di non tralasciare nessun detttaglio prima di avventurarvi in questo splendido Paese.

Visto: prima di andare in Perù controlla la scadenza del tuo passaporto!

Molti viaggiatori trovano sorprendente che visitare il Perù come turista sia facile! Per viaggiare in Perù non è necessario richiedere il visto. Il Perù è un Paese accogliente e la politica di concessione del visto è semplicissima . Infatti, a parte pochissime nazioni, ai viaggiatori provenienti da tutto il mondo è concesso il visto all’arrivo in aeroporto con una validità da 30 a 183 giorni.
L’unico requisito per ottenere il visto è la data di scadenza del passaporto. È necessario che il passaporto sia valido per almeno sei mesi dopo l’arrivo in Perù. Prima di iniziare il viaggio in Perù, vi consigliamo quindi di controllare che il passaporto sia valido per almeno 6 mesi. Se avete bisogno di rinnovarlo, non perdete tempo .

TAM
All’arrivo in Perù, il doganiere vi consegnerà il TAM ovvero il visto – Tarjeta de Migracíon Andina. Si tratta di una scheda ufficiale che dovrete portarecon voi durante tutto il viaggio. Vi invitiamo a prendere cura della TAM, perché vi sarà chiesto prima di lasciare il Perù. Inoltre, si ricorda chesu presentazione del TAM non dovrete pagare il 18% di IVA durante la permanenza in albergo.

Biglietto aereo di ritorno
In partenza dal vostro Paese oppure all’arrivo all’aeroporto di Lima, la compagnia aereapotrebberichiedervi di presentare un biglietto di ritorno. In caso non ne siate in possesso, dovrete dimostrare che continuereteil viaggio in altri nazioni del Sud America, per le quali disponete di un biglietto valido. Se questo non fosse il caso, è sufficiente dimostrare di avere fondi sufficienti per vivere in Perù (una garanzia della carta di credito sarà sufficiente).

Salute e vaccini: febbre gialla e malaria

In generale, per il viaggio in Perù non è prevista nessuna vaccinazione obbligatoria. Ciononostante, vogliamo chiarire alcuni punti importanti.

Febbre gialla
State valutando l’ipotesi di intraprendere un viaggio esplorativo stile Indiana Jones nella giungla amazzonica peruviana? Navigare il Rio delle Amazzoni? Navigare il fiume Madre de Dios? Visitareil Parco Nazionale di Tambopata per vedere i caimani di notte o capibara lungo le rive del fiume Tambopata?
In questo caso, vi consigliamo vivamente di effetturare la vaccinazione contro la febbre gialla. La febbre gialla può essere letale eper non correre i rischi è meglio prevenire. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la febbre gialla è ancora presente in Perù. La buona notizia è che nel 2011 in Perù sono stati registrati solo 13 casi. Quindi, se decidete di viaggiare nella foresta amazzonica peruviana, fate la vaccinazione contro la febbre gialla.

Malaria
La terapia anti- malaria prima di iniziare il viaggio nell’Ammazzonia peruviana deve essere prese in considerazione. Questo è particolarmente vero prevedete di avventurarvi nella foresta amazonica pluviale od esplorare Iquitos. Se andrete invece verso sud, nella giungla amazzonica della Riserva Nazionale di Manu Biosphere Reserve (http://peruinsideout.com/wp/destinations/peru/manu-national-park/) oppure nel Parco di Tambopata, i casi di malaria sono rari e la terapia sarà una scelta personale.
La forma più comune di prevenzione contro la malaria è l’assunzione di Malarone, che sembra avere meno effetti collaterali della doxyciclina. Prima della partenza , vi invitiamo a consultare il vostro medico o il personale dell’agenzia di salute pubblicalocale.

Altre vaccinazioni consigliate
Sei settimane prima del vostro viaggio in Perù, siete pregati di recarvi dal vostro medico (o agenzia di salute pubblica) per assicurarvi di avere le seguentivaccinazioni: epatite A / B, tifo, polio, tetano, antitetanica ecc. Si consiglia di portare con sé un repellente contro le zanzare ed un’ottima crema solare pe la protezione della pelle, poiché l’esposizione al sole ad alta quota nelle Ande (3.000 metri) è molto forte. Per ulteriori informazioni mediche, vi consiglia di controllare la nostra sezione Informazioni utili: http://www.peruinsideout.com/wp/it/essential-info/travel-to-peru-key-travel-information/

Altitudine

Si prega di notare che durante il vostro viaggio in Perù, i siti culturalmente più interessanti si trovano ad altitudinimolto elevate. A parte il bacino Amazzonico e la costa del Perù, quando si viaggia nelle Ande, raramente sarete ad altitudini inferiori ai 3.000 metri sopra il livello del mare. Quindi, che impatto può avere l’altitudine sulle vostre vacanze in Perù?
Il mal di montagna può causare nausea, vomito, mal di testa, perdita di appetito. Questo accade soprattutto quando si salerapidamente sopra i 2.500 metri . Come evitare i sintomi?
In primo luogo, suggeriamo di salire le Ande progressivamente. Un buon piano è acclimatizzarsi in un primo momento ad altitudini inferiori prima di recarsi a Cusco o al Canyon del Colca. A tal fine, suggeriamo la Valle Sacra od Arequipa. Ambe destinazioni si trovano infatti a circa 2.400 metri. Rimanere per lo meno due giorni in una di queste destinazioni sarà un elemento fondamentale nel processo di acclimatizzazione. Inoltre, l’uso di erbe locali e prodotti naturali, come ad esempio: il tè di coca o di masticare foglie di coca sarà di grande aiuto.
Altri suggerimenti per prevenire il mal di montagna sono: moversi lentamente, non correre, non avere fretta,e non mangiare cibo in grandi quantità. Quest’ultima raccomandazione sarà però difficile da seguire vista la fama mondiale di cui gode la cucina peruviana.

Sicurezza

Oggigiorno, il Perù è un Paese molto sicuro. Se si escludono i reati minori, comuni in qualsiasi parte del mondo, i turisti che viaggiano in Perù si sentiranno al sicuro. Il Perù ha avuto alcuni problemi con il traffico di droga in alcune parti della giungla amazzonica, ma questo non rappresenta al momento un problema per i turisti.

Assicurazione di viaggio

Si consiglia di acquistare un’assicurazione viaggio prima della partenza per il Perù. Sarete così protetti in caso di ritardi, cancellazione di voli, scioperi, o infortuni. La migliore assistenza sanitaria in Perù è offerta dalle strutture private.

Find us on

We are part of